La Storia

L’IIS “Vanvitelli Stracca Angelini” è una scuola relativamente giovane, ma con una storia che trae le sue origini da una lunga tradizione: nasce infatti nel 2000 dalla fusione di tre importanti Istituti della città di Ancona: l’Istituto Tecnico per Geometri “Luigi Vanvitelli”, già presente come sezione agrimensura fin dal 1883, l’Istituto Tecnico Commerciale “Benvenuto Stracca” e l’Istituto Tecnico Femminile “Francesco Angelini”, sorto nel 1961, che, dopo aver diplomato un gran numero di “economo-dietiste”, si è rinnovato, confluendo oggi nel Settore tecnologico.   Il 16 luglio 2002 l’Istituto ha ottenuto l’accreditamento da parte degli organi competenti della Regione Marche come sede per l’esercizio delle attività formative nel territorio. In relazione a tale riconoscimento e agli Accordi di Rete con altre agenzie formative, presso le nostre strutture possono essere attivati corsi di formazione in vari ambiti e corsi con Enti che rilasciano certificazioni (Fondo Sociale Europeo, Istruzione e Formazione Tecnica Superiore).   Nell’a.s. 2021-22 l’indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing (ex Istituto Tecnico Commerciale) ha diplomato i suoi ultimi studenti, lasciando il posto all’indirizzo Agraria Agroalimentare e Agroindustria, attivato nell’a.s. 2018-19, che proprio alla fine dell'a.s. 2022-23 ha visto i suoi primi studenti andare verso il diploma di Perito Agrario.   Tutti gli indirizzi di studio presenti nell'IIS "Vanvitelli-Stracca-Angelini", infatti, hanno durata quinquennale e permettono il conseguimento, dopo il superamento dell'Esame di Stato, del DIPLOMA DI ISTRUZIONE TECNICA.   Sono presenti quattro indirizzi: l’indirizzo Chimica Materiali e Biotecnologie, con le due articolazioni: Biotecnologie Sanitarie e Biotecnologie Ambientali; l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio; l’indirizzo Sistema Moda, con l'articolazione Tessile Abbigliamento e Moda; l'indirizzo Agraria Agroalimentare e Agroindustria, con l'articolazione Trasformazione dei prodotti, che prosegue e consolida l’identità verde dell’ISTVAS, per le sue molteplici valenze sul piano della sostenibilità, dell’inclusione sociale, della bellezza e dell’impatto ambientale, del Made in Italy, dell’autoimprenditorialità, anche femminile. In questa direzione la convenzione con l’Università Politecnica delle Marche costituisce una sinergia fondamentale per l’avvio dell’indirizzo, unico Istituto Tecnico Agrario nella porzione di territorio della Provincia di Ancona che insiste nella zona sud della fascia costiera e può costituire un esperimento originale di agricoltura urbana e sociale per il territorio.